Agricoltura e turismo in rete

it

fren

Agricoltura e turismo in rete-Produzione di eccellenza-Ospitalità-Informativa sui cookie

Agricoltura e turismo in rete

Agricoltura e turismo a braccetto

... per valorizzare un territorio ricco di natura e molto ospitale, con tante belle storie da scoprire insieme a chi vive di montagna.

Un settore agricolo in salute porta benefici evidenti a tutta la comunità! Questa considerazione è al centro di tutto quello che abbiamo pensato e realizzato nell’ottica di sostenere le aziende agricole che lavorano con passione in montagna.

Come?
Attraverso la creazione di una rete forte e ben organizzata che consenta loro di distribuire e vendere al giusto prezzo i prodotti, perché a far parte della rete, oltre agli agricoltori con le loro produzioni, ci sono bar, ristoranti, B&B e hotel che li acquistano e vogliono segnalarsi per l’attenzione dedicata alla qualità delle materie prime proposte.

Abbiamo pensato a quali aspetti colpiscono chi scopre per la prima volta le nostre valli e una delle espressioni ricorrenti è stata: "Com’è tutto ben tenuto…”. E i nostri interlocutori non lo hanno detto per spropositato amore dell’ordine…

L’amore per il proprio territorio lo si vede effettivamente quando si viene accolti in un villaggio i cui orti vicino alle case sono ben coltivati, le fioriture dei prati da falciare in stagione sorprendono per i mille colori… i boschi sono una risorsa e lo si nota percorrendo i sentieri ben tenuti che collegano il fondovalle alle quote più elevate, con muretti a secco ancora in piedi nonostante l’età. Per non parlare degli animali al pascolo, mucche pulite e in forma! Tutto questo è segno di un paese vivo che crede nelle proprie potenzialità nonostante la montagna metta spesso a dura prova anche i nervi degli agricoltori più forti!

Osservando il nostro paesaggio ci siamo resi conto che siamo riusciti a conservare dignitosamente quanto duramente conquistato dai nostri "vecchi”, ma ogni anno che passa il mantenimento del territorio è sempre più a rischio a causa dell’abbandono della montagna, soprattutto delle aree marginali, più scomode e impegnative da gestire. Una recente inversione di tendenza è però da evidenziare: un ritorno alla terra si sta verificando in molti villaggi valdostani.

I giovani stanno finalmente riscoprendo la sostenibilità di un’economia familiare basata sulle coltivazioni e l’allevamento: proprio per questo riteniamo opportuno sostenere queste neonate aziende agricole (insieme a tutte le altre!) attraverso la creazione di rapporti stabili e ben organizzati con le aziende del settore turistico, che potranno trarre interesse nel proporre i prodotti a chilometro zero salvaguardando quel paesaggio che è fondamentale anche per le loro attività.

Valid XHTML 1.0 Strict  •  Valid CSS!  •  VisaMultimedia - Grafica | Internet | Multimedia | Video | Fotografia  •  Cloud Hosting Provider - HEXTRA